La fotografia d’autore a casa tua

Se siete interessati a valutare delle opportunità di acquisto di fotografie d’autore e provare a farvi una collezione d’arte, è di questi giorni la comunicazione del lancio di UNEXPECTED FOTOGRAFIA, iniziativa curata da Federicapaola Capecchi, curatrice di diversi fotografi, che propone per un periodo di pochi giorni, ad un gruppo di collezionisti scelti (ci si deve iscrivere ad un gruppo (clicca per iscriverti) non solo delle fotografie da acquistare, ma anche autori da conoscere. Un modo per accompagnare all’acquisto e anche per seguire e conoscere nel tempo diversi autori con incontri esclusivi ed occasioni esclusive.

Ho sempre visto i reparti dei supermercati pieni di fotografie a prezzi non proprio economici, quando, anche a parità di costo delle più belle foto che potreste trovare in un centro commerciale, per arredare la vostra casa, si potrebbero acquistare delle foto d’autore, numerate e firmate. Le occasioni non mancano dalle fiere cosiddette “affordable” ad altre iniziative che non necessariamente devono passare dai “black friday” dei grandi colossi delle vendite on line. Esistono delle opportunità anche nelle gallerie, tra gli operatori dell’arte che scelgono, curano e sostengono, nel loro lavoro, tanti talenti della fotografia e dell’arte.

Arredare con una foto d’autore dà originalità alla vostra casa, vi permette di circondarvi di cose che vi piacciono e vi fanno stare bene, è un’investimento, è un modo per valorizzare il talento e creare lavoro anche ad autori emergenti: estetico, bello e politico viaggiano insieme.

L’iniziativa sarà presentata on line e, in questa occasione, conoscerete Francesco Tadini, Alessandro Trovati, Francesco Viceconti e Ludovico Balena, per acquistare le foto dovete iscrivervi al gruppo che durerà solo pochi giorni, ma non mancheranno altri appuntamenti. Per capire come funziona non perdete l’incontro mercoledì 20 gennaio 2021.

Un saggio della fotografia che troverete

Per informazioni sulla curatrice e ideatrice dell’iniziativa: Federicapaola Capecchi.

Pubblicato da

giornalista professionista, psicologa, curatrice d'arte, scrittrice

Rispondi