La Home: la casa nel web

Il bello di casa è che l’Uomo ha bisogno di un luogo dove sentirsi a casa ovunque e questo vale anche per il web dove, non a caso, si visitano e costruiscono le home. Oggi abitiamo tre dimensioni: la casa dove viviamo, quella fisica, che chiamiamo anche abitazione che si estende fino alla nostra città, nazione e Paese; il nostro corpo dove vive il nostro mondo interiore (è la casa dell’Io o dell’Es rivelatoci sotto le sue numerose sfaccettature con la psicoanalisi, nel 900, dove domina la dimensione onirica e inconscia ed è la casa dei nostri ricordi e delle nostre emozioni); e poi, negli ultimi decenni, ci siamo trovati un’altra casa immateriale che è quella del web. Lì, anche non hai un tuo sito (luogo) e dunque Home personale hai comunque una casa dove tornare che è la Home del tuo motore di ricerca, Browser (navigatore come Google per esempio). In pratica se non possiedi una casa personale, hai comunque un mezzo per navigare (una barca), da cui accedi attraverso un porta e possiedi un indirizzo, che equivale a una targa. O ci abiti o lo navighi come un nomade.

Continua a leggere

Partorire a casa: una scelta di qualita’

Il bello di casa è che oggi si può tornare a partorire a casa in sicurezza e con livelli di qualità elevati grazie alla figura professionale dell’ostetrica. Questa scelta ha avuto un picco di richieste durante il periodo pandemico. Molte mamme si sono rivolte alle ostetriche per evitare l’ospedale ritenuto luogo meno adeguato, non tanto per garantire la sicurezza, quanto la qualità del momento della nascita. Ho voluto indagare l’argomento con Nadia Rovelli, Presidente dell’ordine delle ostetriche interprovinciale della zona Milano, Bergamo, Cremona, Lodi e Brianza, Luana Bellotti, ostetrica associazione Nascere a casa e una mamma Stefania Merlino che ha fondato, con alcune mamme lombarde e degli operatori del settore, il comitato Freedom 4Birth per chiedere alla Regione Lombardia il rimborso (parziale o totale) del parto a domicilio.

Continua a leggere

Case museo cosa sono e offrono

Esiste una tipologia di musei chiamate Casa Museo, si tratta di luoghi che racchiudono una storia e ce ne sono diverse in tutto il mondo. All’interno di ICOM (International Council of Museums) è stato costituito, alla fine degli anni 90, il Comitato Internazionale Dimore Storiche Museo (DEMHIST) con l’intento di tracciare un profilo di molte realtà museali nel mondo che non sono riconducili alla caratteristiche delle sedi istituzionali deputate a grandi esposizioni, ma per lo più sono luoghi di testimonianza. Tra i fondatori di questo comitato Rosanna Pavoni, che ha diretto per anni il Museo Poldi Pezzoli di Milano e ideato il circuito Storie Milanesi che oggi raccoglie 17 Case Museo della città.

Continua a leggere

La casa dei sogni di Roberto

Il 2 febbraio di 7 anni fa, in via Rembrandt 12 a Milano, si è avverato un sogno: la casa di Roberto, all’anagrafe Roberto Chiapella, che immaginava di aprire un giorno una biblioteca a casa propria. Non aveva a disposizione un palazzo, nè una villa con giardino, ma un appartamento in un complesso condominiale di 72 famiglie dove vive da quarant’anni. L’occasione si è presentata quando è stata chiusa la portineria e, con la collaborazione di altri due condomini e, soprattutto dell’amministratore di condominio che si era innamorato dell’idea, è riuscito a superare anche la più ostinata resistenza: aprire la porta della biblioteca, e quindi del condominio, al pubblico esterno offrendo un servizio al quartiere e alla città

Continua a leggere

La portineria del futuro

Molti di coloro che abitano in città vivono in un condominio e molti di questi complessi residenziali hanno un servizio di portineria. Vi ricordate le portinaie o i portinai di una volta? Scopa in mano, una chiacchiera con tutti, un segreto in tasca, una lettera che qualche volta si perdeva, una citofonata per lamentarsi del vicino. Ebbene molte di queste sono state chiuse per ridurre i costi di mantenimento di uno o due lavoratori fissi e di appartamenti ad uso famigliare a carico di tutti gli inquilini. Sono stati, in molti casi, sostituiti da imprese di pulizie e citofoni con videocamera. Oggi il servizio portineria ritorna rinnovato e cambia volto e nome. Si chiama conciergerie. Potreste obiettare, “non siamo in Francia e soprattutto non stiamo parlando di in un Hotel” ed io potrei rispondere, ma io non sto parlando più di condomini (persone che condividono la casa in un unico edificio con-domus), ma di complessi residenziali che condividono, oltre allo stabile ad uso abitativo anche la sala meeting, la sala co-working, la palestra, la sala giochi, la cantina, la sala hobby, il parco auto, la Spa, il solarium, la piscina, il roof garden, l’autolavaggio e via così.

Continua a leggere

L’ingegno contro la pandemia

Il Covid 19, che ha sconvolto il nostro modo di vivere, ha stimolato la ricerca non solo nel settore farmaceutico. A distanza di più di un anno dalla sua diffusione, sono stati scoperti dei vaccini, ma anche trovate soluzioni per sanificare l’aria che respiriamo in casa o in ufficio.

Continua a leggere

E se mi scadesse il tavolo?

E’ possibile uno sviluppo che tuteli l’ambiente? Qualcuno cercò di dare una risposta e pensò a come vendere materiali e non prodotti. Immaginò un mondo dove le aziende, per esempio, non vendevano tavoli, ma il legno di cui erano fatti. Immaginò che quando si sarebbero usurati, l’azienda li avrebbe ripresi per sostituirli all’acquirente al fine […]

Continua a leggere

I colori di casa oltre la moda

I colori in una casa possono seguire le mode del momento o incontrare il gusto e la sensibilità di chi ci abita. A raccontarci un percorso sul colore interessante è AR STUDIO Architecture Design. I colori muovono emozioni ed evocano ricordi. Star bene a casa vuol dire prestare attenzione ai dettagli e due giovani architetti, […]

Continua a leggere

Il cuoco a casa degustazione assicurata

A causa del Covid i piaceri della buona tavola non possiamo più goderli con una cena al ristorante, ma a casa. L’asporto è diventato una necessità per i ristoratori, ma c’è chi, in tempi non sospetti, aveva avviato un modo nuovo di godere una cena o un pranzo a casa offrendo un servizio di chef […]

Continua a leggere

Portare a casa un pò di natura fa bene

Portarsi a casa un pò di natura fa bene che sia un animale, una pianta, una vasca con dell’acqua. Questo benessere è il risultato di una risposta “evolutiva” perchè l’ambiente così curato ci riporta “a casa”, alle origini. Gli elementi elementi naturali possono anche essere evocati da un quadro con un paesaggio, la fotografia di […]

Continua a leggere