Ricordare con il legno: l’idea di Fabio Bernardis

Si racconta che una volta per ricordare qualcosa si consigliava un nodo al fazzoletto, oggi Fabio Bernardis, 19 anni di Udine lo fa scolpendo il legno recuperato con il progetto Minuti di…Domani esisterà un mondo migliore? Qualcuno deve crederci e questo ragazzo guarda avanti portandosi dietro la storia, a cominciare da quella personale…..

Continua a leggere

La casa può essere social

La casa oggi può essere social ovvero un luogo dell’abitare, anche transitorio, dove poter condividere esperienze e trovare soluzioni a situazioni temporanee di esigenza abitativa ed inserimento sociale. E’ quanto si trova su un portale unico in Italia aperto nel 2019 da Fondazione Compagnia di San Paolo Io abito social. Il nome del sito comprende due concetti importanti: la scelta individuale di “abitare social” e la possibilità di abitare in un contesto che facilita l’inserimento sociale e non solo andando incontro ad esigenze di tipo economico con affitti calmierati.

Continua a leggere

Finestre fotovoltaiche una scoperta italiana

Finestre che producono energia? Sono possibili grazie a una scoperta tutta italiana. Due professori e ricercatori dell’Università Bicocca: Franco Meinardi, fisico della materia, esperto in fotonica molecolare e il professore Sergio Brovelli, scienziato dei materiali esperto di nanotecnologie hanno unito le loro esperienze e progettato dei vetri semitrasparenti capaci di catturare l’energia solare. Allo stato attuale di sperimentazione questa scoperta potrebbe risolvere soprattutto i problemi energetici di molti edifici che non dispongono di tetti con grandi superfici come, per esempio, i grattacieli. La sua applicazione potrebbe favorire l’osservazione di una normativa europea che chiede, a partire dal 2020, che, le nuove costruzioni debbano essere autonome energeticamente, nell’ottica di un futuro sempre più sostenibile e con uso di fonte energetiche per lo più rinnovabili.

Continua a leggere

Partorire a casa: una scelta di qualita’

Il bello di casa è che oggi si può tornare a partorire a casa in sicurezza e con livelli di qualità elevati grazie alla figura professionale dell’ostetrica. Questa scelta ha avuto un picco di richieste durante il periodo pandemico. Molte mamme si sono rivolte alle ostetriche per evitare l’ospedale ritenuto luogo meno adeguato, non tanto per garantire la sicurezza, quanto la qualità del momento della nascita. Ho voluto indagare l’argomento con Nadia Rovelli, Presidente dell’ordine delle ostetriche interprovinciale della zona Milano, Bergamo, Cremona, Lodi e Brianza, Luana Bellotti, ostetrica associazione Nascere a casa e una mamma Stefania Merlino che ha fondato, con alcune mamme lombarde e degli operatori del settore, il comitato Freedom 4Birth per chiedere alla Regione Lombardia il rimborso (parziale o totale) del parto a domicilio.

Continua a leggere

Case museo cosa sono e offrono

Esiste una tipologia di musei chiamate Casa Museo, si tratta di luoghi che racchiudono una storia e ce ne sono diverse in tutto il mondo. All’interno di ICOM (International Council of Museums) è stato costituito, alla fine degli anni 90, il Comitato Internazionale Dimore Storiche Museo (DEMHIST) con l’intento di tracciare un profilo di molte realtà museali nel mondo che non sono riconducili alla caratteristiche delle sedi istituzionali deputate a grandi esposizioni, ma per lo più sono luoghi di testimonianza. Tra i fondatori di questo comitato Rosanna Pavoni, che ha diretto per anni il Museo Poldi Pezzoli di Milano e ideato il circuito Storie Milanesi che oggi raccoglie 17 Case Museo della città.

Continua a leggere